24 Ottobre 2020
Proposte
percorso: Home > Proposte > Vacanze

Vienna si sta risvegliando

Vacanze
valido dal 10-05-2020 fino al 31-10-2020
© WienTourismus/ Christian Stemper
Vienna - Austria
Dopo la pausa obbligata dovuta al Coronavirus, la vita a Vienna ricomincia lentamente a riprendere il suo corso, e i viennesi si godono le prime uscite. Proprio in questa stagione i parchi e il verde urbano si presentano nella loro veste più bella. Giardini storici, vigneti, le colline del Bosco Viennese, tutto risplende di verde lussureggiante. Un’ora di relax su una panchina del Volksgarten, circondati da centinaia di cespugli di rose profumate, ha l’effetto di una vera vacanza.

Intervista con Rudolf Rostek, cavaliere capo della Scuola di Equitazione spagnola
La Scuola di Equitazione spagnola con i suoi celeberrimi Lipizzani propone i massimi livelli di arte equestre.
Dalla metà del marzo 2020 quest'istituzione viennese è chiusa a causa dell'emergenza Coronavirus. Abbiamo fatto una chiacchierata con Rudolf Rostek, cavaliere capo dell’istituzione sulla nuova quotidianità nella Scuola di Equitazione spagnola.
Signor Rostek, che atmosfera si vive in questi giorni alla Scuola di Equitazione spagnola? Lei come sta e come stanno i Suoi colleghi?
Siamo tutti uniti nel far fronte alla situazione, perché è fondamentale che i nostri cavalli qui a Vienna e nell’allevamento di lipizzani di Piber stiano bene. A Vienna gli stalloni della scuola, che sono paragonabili agli atleti di alto livello, devono continuare ad allenarsi appunto come gli atleti e a rimanere in forma. Nell’allevamento di Piber adesso è il periodo che nascono continuamente i puledrini - le nostre future star - e quindi è un periodo molto importante per l’allevamento e naturalmente molto entusiasmante per chi lavora sul posto e naturalmente anche per noi qui. Tutti i nostri cavalli, al pari di noi, hanno bisogno del contatto ravvicinato. È molto importante lo stare insieme ai groomer e a noi preparatori. Soffrirebbero molto se la comunicazione e le attenzioni nei loro confronti venissero in qualche modo limitate.
Gli animali sentono che le cose al momento non sono come dovrebbero essere?
Noi facciamo di tutto perché i cavalli non se ne accorgano. Alcune procedure in effetti sono cambiate, ma non il carico di allenamento e anche per quanto riguarda il grooming è rimasto tutto invariato. Quello che invece è cambiato per i cavalli è che anche a loro manca molto il pubblico. I cavalli sono abituati a esibirsi e questo adesso ovviamente è impossibile.
Quali procedure sono cambiate dall’inizio dell’emergenza?
Per la salute dei nostri groomer e per non mettere in pericolo in alcun modo tutto il resto del team, la direttrice Sonja Klima, responsabile del maneggio, ha studiato insieme a noi e introdotto per la prima volta alcuni cambiamenti che non si erano mai visti da quando sono qui. È stata stabilita una procedura di lavoro che prevede che solo piccoli gruppi allenino i cavalli in contemporanea e se ne prendano cura nei box. Questo vuol dire che esiste il gruppo 1 costituito dai preparatori - sempre le stesse persone - e anche un secondo gruppo costituito dai groomer che si occupano dei cavalli quando sono nei box. La novità è che si lavora a turni in piccoli gruppi, in modo da rispettare il distanziamento fisico, e così adesso gli allenamenti si svolgono anche di pomeriggio.

In che misura il tema dell’igiene rappresenta una sfida?

Le misure di igiene sono state notevolmente incrementate. La pulizia meticolosa nella scuderia e in tutta la scuola di equitazione è d’importanza essenziale durante tutto l’anno per la salute dei cavalli e naturalmente per il pubblico che viene a trovarci. Ma adesso disinfettiamo anche dopo ogni cambio di allenamento interno, perché i collaboratori siano protetti al massimo. Non avevamo mai sperimentato niente del genere, ma proprio in tempi così difficili abbiamo fatto anche una bella scoperta, e cioè quanto siamo uniti tra di noi.
Avete già in programma delle attività per il dopo emergenza?

I nostri stalloni torneranno ad esibirsi appena possibile nel magnifico padiglione barocco e presenteranno al pubblico con grande orgoglio e slancio l’alta scuola dell’equitazione classica. Ci adegueremo a tutto come stiamo facendo adesso che siamo ancora in piena emergenza. La Scuola di Equitazione spagnola tornerà ad essere la mecca di tutti coloro che vogliono conoscere un’istituzione unica nel suo genere, con il “balletto bianco” della razza equina più elegante del mondo, i nostri lipizzani.
Cosa attende con maggior ansia quando l’attuale situazione straordinaria sarà terminata?

Personalmente attendo con impazienza il momento in cui ogni essere vivente, ogni essere umano potrà tornare a vivere senza paura. E non vedo l’ora di andare di nuovo al parco giochi con la mia bambina e di lasciarla correre in giro liberamente e che lei possa trovare nuovi amichetti con cui incontrarsi e giocare.


Con Klimt attraverso la crisi
La Villa di Klimt a Vienna ospita l'ultimo atelier utilizzato dal famosissimo pittore dello stile Liberty e attualmente è chiusa al pubblico a causa dell'emergenza da Coronavirus, come del resto tutti i musei della città. La pronipote di Gustav Klimt ha ora avviato un'iniziativa di solidarietà e cuce mascherine protettive a sostegno dalla Villa.
Dal 1911 alla sua morte, avvenuta nel 1918, Gustav Klimt installò il proprio atelier in una villa nel 13esimo distretto di Vienna. Nel 2012, dopo lavori di ristrutturazione, la Villa è stata riaperta al pubblico. La Villa di Klimt, che, come ci è stato comunicato dai suoi gestori, non riceve alcun sostegno pubblico, è gravemente colpita dalla chiusura ordinata dalle autorità verso la metà del marzo 2020 per contenere la diffusione del COVID-19.
Brigitte Huber, stilista e pronipote di Gustav Klimt, lavora su incarico di teatri e centri del mondo dello spettacolo. Per raccogliere fondi per la Villa di Klimt ora realizza mascherine protettive con design Klimt. In Austria attualmente le mascherine protettive sono obbligatorie per chi entra nei negozi e nei mezzi di trasporto pubblici e sono ammesse anche quelle fatte da sé. Non si tratta di mascherine conformi per l’uso sanitario, però riducono comunque il rischio di contagiare altre persone.
Per le mascherine di Klimt, realizzate con una stoffa in misto lino cotone e dotate di un delicato ricamo in stile Liberty fatto a mano, la stilista ha scelto il famoso blu del camice da pittore di Gustav Klimt. Si possono lavare a 60 gradi e sono dunque riutilizzabili. Le mascherine si possono acquistare al sito della Villa di Klimt, a scelta da sole o in combinazione con un ticket per una visita della Villa di Klimt.
Gustav Klimt utilizzò questa villa con giardino nel 13esimo distretto come atelier e laboratorio nell’ultima fase del suo operato. Al pianterreno è stato riprodotto il suo atelier con assoluta fedeltà all'originale, sulla base di descrizioni e immagini dell'epoca. In tal modo si vuole dare ai visitatori la possibilità di rivivere l'atmosfera di questo periodo della vita e dell'operato dell'artista. È inoltre allestita alla villa una rassegna permanente dal titolo “Klimt lost”. Il centro ospita anche numerosi eventi culturali e artistici.
Klimt-Villa (Villa di Klimt), Feldmühlgasse 11, 1130 Vienna, www.klimtvilla.at

Street art viennese ai tempi del Coronavirus
Il mondo viennese della street art reagisce all'emergenza da Coronavirus. Nuovi graffiti cambiano il volto della città.

Il Canale del Danubio nel periodo estivo è abitualmente una zona molto animata. Questo braccio del Danubio che sfiora il centro storico è una popolare area di svago punteggiata di numerosi locali e bar con tanto di spiaggette, ma da quando sono state chiuse le strutture gastronomiche e limitati gli spostamenti a causa dell’emergenza da Coronavirus non c’è molto movimento.
Sui muri dell’argine il Canale del Danubio però, dove i graffitari dimostrano cosa si può fare con le bombolette, continua a fiorire l’arte. La nuova vita in tempi di crisi si rispecchia in queste opere di street art: gigantesche scritte e immagini a tema virus, una macchina antropomorfa che esorta a lavarsi le mani, ma anche un incoraggiante “keep smiling”. Resta da vedere per quanto tempo i graffiti resteranno sui muri, e quanto durerà ancora l'emergenza.

Vienna al primo posto nella prestigiosa classifica Anholt Ipsos
Nell'Anholt Ipsos City Brands Index Vienna ha conquistato il primo posto nella categoria “Place”, il quinto nella categoria “People” e nella classifica generale per la prima volta il settimo posto tra 50 città di tutto il mondo. Kettner: “Ciò rappresenta un segnale importante proprio in questa fase e ci aiuta nella riattivazione del turismo”.
L'Anholt Ipsos City Brands Index valuta 50 città di tutto il mondo in sei categorie. A Vienna ha conferito il primo posto nella categoria “Place”, i cui criteri sono il clima, la pulizia, la bellezza degli edifici e il paesaggio. “Questo ranking conferma ancora una volta che Vienna è nota in tutto il mondo in quanto metropoli in cui le cose funzionano bene. Ciò rappresenta un segnale importante proprio in questa fase e ci aiuta nella riattivazione del turismo, dato che i turisti, appena sarà nuovamente permesso viaggiare, punteranno l'attenzione soprattutto sulla pulizia e su altri aspetti di una città efficiente. Questo è sempre stato un importante brand asset di Vienna e qualcosa su cui vogliamo concentrarci ancora di più per il futuro”, afferma Norbert Kettner, Direttore dell'Ente per il Turismo di Vienna.
Vienna ha ottenuto buoni punteggi anche in altre categorie dell'Anholt Ipsos City Brands Index. La popolazione di Vienna è considerata da tutti disponibile e amichevole, e anche infrastrutture tra cui scuole, ospedali e trasporti sono valutate positivamente. Nella categoria “People” Vienna si aggiudica dunque il quinto posto, nella categoria “Prerequisites” l'ottavo, e va dunque ad occupare la settima posizione nella classifica generale. Ai primi posti dell'indice si trovano città come Londra, Sydney e Parigi. Per la classifica dell'anno in corso nel gennaio 2020 sono state effettuati 5.000 sondaggi online in dieci diversi Paesi

Più verde è sempre meglio
Vienna è la città “modello” più verde del mondo, al 1° posto tra le metropoli “green”.
Nessun’altra città al mondo è così verde! Il 22/4/2020, data in cui si è celebrata la giornata mondiale della terra, “Resonance Consultancy”, gruppo di consulenza per immobili, turismo e sviluppo economico con sede a Vancouver e New York, ha pubblicato l’elenco delle città più verdi del mondo. Le 50 città più visitate sono state valutate in base a nove criteri “verdi”.

Vienna eccelle nelle seguenti discipline:
Parchi e zone di ricreazione in ogni dove: la metà della città è area verde.
I trasporti pubblici di Vienna coprono in modo efficiente l’intera area della città. Infatti vengono utilizzati per gli spostamenti da un viennese su due.
I programmi di riciclaggio e compostaggio sono al top: il 30% del fabbisogno energetico della città viene soddisfatto da fonti rinnovabili.
Anche il trattamento e il recupero dei rifiuti vengono eseguiti con stile: a Vienna l’energia è anche arte
I mercati contadini locali forniscono alla città alimenti di alta qualità.
Vienna è un paradiso per i pedoni: www.walkscore.com ci ha dato addirittura 100 punti su 100
Inoltre sono stati misurati in ogni città il consumo di acqua procapite al giorno e la qualità dell’aria.

Dopo Vienna, queste sono le città tra le 10 più verdi del mondo:

Vienna, Austria
Monaco, Germania
Berlino, Germania
Madrid, Spagna
San Paolo, Brasile
Manchester, Regno Unito
Lisbona, Portogallo
Singapore
Amsterdam, Paesi Bassi
Washington D.C., USA

Metropoli verde e imperiale, antica e contemporanea: Vienna non vede l’ora che torni la possibilità di viaggiare per poter dare nuovamente il benvenuto ai suoi ospiti da tutto il mondo!


Ultimo aggiornamento
11:18 20/10/2020
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
[]
statistiche
totale visite
598316

utenti online
1


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Idee e Viaggi e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione è necessario effettuare la registrazione al sito www.ideeeviaggi.it. Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti, iniziative e promozioni del sito Idee e Viaggi.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@ideeeviaggi.it. I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/navig/jsp/index.jsp ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è IdeeeViaggi
Via Campo di Marte 5 - Firenze (50137 (FI))
P.I. 03840680486
Tel. 05565560
torna indietro leggi Privacy  obbligatorio